closeQuesto articolo è stato pubblicato 7 anni 4 mesi 13 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi; Questo sito non è responsabile per eventuali errori o scelte effettuate sulla base delle informazioni fornite.


Dal 1 gennaio 2012, ogni annuncio di immobile in vendita (anche il cartello) deve avere obbligatoriamente l’indicazione della classe energetica. Non risulta ancora chiaro (siamo in italia) se ci sarà l’obbligo di indicare anche l’indice di consumo di KWH/anno, che quindi farebbe cadere del tutto l’ipotesi di autocertificazione nella classe peggiore (G), che avrebbe risolto l’impasse. Nelle Regioni dove l’obbligo ha già preso il via (il decreto lascia libertà alle regioni di dotarsi di un proprio regolamento) si è optato per instaurare l’obbligo e di sospendere le sanzioni (momentaneamente) per far adattare popolazione e operatori alle nuove indicazioni
Il decreto legislativo (in recepimento della direttiva 2009/28/CE sulla promozione delle fonti rinnovabili) prevede l’obbligo di inserimento della classe energetica anche negli annunci commerciali delle locazioni ma l’obbligo è previsto solo per i casi in cui l’ immobile sia già dotato dell’ ACE: solo, dunque, “per gli immobili oggetto di recente costruzione o compravendita o di interventi per i quali si è usufruito delle detrazioni fiscali del 55 per cento”.
Noi della Oris group Pistoia, assieme alle Agenzie collaboratrici, ci stiamo attivando per creare prodotti e iniziative volte a ridurre il carico della clientela per questi nuovi obblighi.
A presto per le novità.